Richieste di E-commerce alle stelle!

ecommerce

La Pandemia chiamata Covid19 ha accellerato di fatto la transizione da i negozi fisici a quelli virtuali. Nell’ultimo mese di Marzo le richieste per la realizzazione di un e-commerce sono aumentate del 60% rispetto allo stesso periodo di un anno fa e questo è solo un campanello d’allarme per tutti coloro che hanno ancora dubbi in merito. Realizzare un sito e-commerce non è un impresa facile, ne tantomeno economica ma può di fatto, diventare un business gratificante con il corso del tempo e della pianificazione. Prima di tutto bisogna definire un nome per il nostro sito e questo di solito io lo faccio al rovescio, cioè, di norma, si tenderebbe a ideare un naming e successivamente a registrarlo in rete su un domain provider come Aruba, io mi trovo al contrario, faccio effettuare direttamente la ricerca dei domini disponibili in rete finchè, tra i nomi ideati non ce ne sia uno disponibile in almeno le due sigle principali .it .com. Perchè non ne acquisto altre, perchè esistono centinaia o forse migliaia di nuove sigle per il web e non conviene acquistarle tutte, ma allora perchè ne compro due? dipende dalle necessità del singolo cliente ma principalmente ne acquisto due per fare redirect su uno o l’altro. Dovete tenere in considerazione molteplici fattori, quale è il miglior hosting provider e quando costa, quale è il mio target e dove è locato, scegliere la migliore soluzione per il mo budget, e poi? chi si occuperà di seguire gli aggiornamenti del sito, il controllo del magazzino e delle spedizioni, Privacy Policy, GDPR, Termini e Condizioni… etc etc Come detto prima, un e-commerce non è un gioco da ragazzi, ma, una volta messo a punto con la dovuta spinta pubblicitaria e non, può divenire uno strumento di una portata inimmaginabile, può mostrare il vostro prodotto a migliaia e forse milioni di utenti in tutto il mondo e divenire il vostro unico strumento di vendita in assoluto! Non esiste a mio avviso un manuale su come fare un e-commerce perfetto, ogni caso è a se e va studiato per ottimizzare i risultati in base ai budget stabiliti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest